Benvenuto

L’associazione Alzheimer Südtirol Alto Adige ASAA

È stata fondata nel 1999 da un piccolo gruppo di medici specialisti e parenti di malati, per creare un punto di riferimento e di mediazione per tutti coloro che sono a contatto con questa malattia. Gli obiettivi principali sono l’informazione, la sensibilizzazione, la cura, il continuo aggiornamento dei familiari e il miglioramento dei servizi.

Dallo statuto dell’associazione

“L’associazione ha lo scopo di operare in Provincia di Bolzano per lo sviluppo e la diffusione della ricerca sulla malattia di Alzheimer e sindromi demenziali correlate e per l’organizzazione ed il miglioramento di servizi e dell’assistenza socio-sanitaria in favore di questi malati e dei loro familiari, privilegiando il volontariato, e senza fini di lucro. A tale scopo, l’Associazione può quindi, tra l’altro, nei limiti dei mezzi patrimoniali disponibili per provvedervi – anche convenzionandosi con Enti pubblici e con privati – patrocinare, promuovere, organizzare, gestire – in proprio, e per conto altrui, direttamente, con o tramite altri – iniziative, manifestazioni, pubblicazioni, attività.”

Obiettivi

L’associazione ASAA si pone l’obiettivo di seguire attentamente gli sviluppi della ricerca sul morbo di Alzheimer e sulle sindromi delle demenze connesse e intende informarne la popolazione dell’Alto Adige. Inoltre, l’associazione si impegna a ottenere e a migliorare l’organizzazione di servizi sociosanitari per i malati di Alzheimer e per le famiglie che li assistono, senza scopi di lucro e nei principi del volontariato. Diventare soci

Conferenze su richiesta

Volete approfondire il tema o qualche aspetto particolare nella vostra località o nella vostra zona?

Attività

Rapporto di attività ASAA 2020 e previsioni per il 2021

L’Associazione Alzheimer Südtirol Alto Adige negli ultimi anni ha intrapreso iniziative su diversi fronti e offerto servizi che si sono dimostrati validi e apprezzati dal target di riferimento: i familiari premurosi dei malati di demenza e gli assistenti. Pertanto, se i mezzi sono appropriati, ciò che si è dimostrato efficace dovrebbe essere eseguito o continuato con aggiustamenti.
L’anno lavorativo è stato caratterizzato principalmente dalla sfida della pandemia covid.
Pertanto, si dovevano riorganizzare e/o posticipare molte attività, altre andavano intensificate. Durante i due blocchi in primavera e novembre 2020, abbiamo ricevuto circa 500 telefonate al numero verde dell’associazione 800 660 561. Ripeteremo questa attività nel 2021 in modo amplificato.

Il comitato direttivo 2019-2021

Membri
– Ulrich Seitz (Presidente)
– Edith Heidegger Moroder (vice presidente/addetta ai media)
– Irene Kerer Untersulzner
– Helga Bauer Koler
– Simonetta Nardin
– Helmuth Ohnewein
– Hilde Pernter Schaller
– Luise Prossliner

Il comitato direttivo 2016-2019

Ulrich Seitz

Ulrich Seitz

Presidente
 Prof. Marco Trabucchi

Prof. Marco Trabucchi

Presidente onorario

Membri
– Helga Bauer Koler
– Helmuth Ohnewein
– Barbara Plagg
– Giuliana Bertoluzza
– Enza Braghini
– Edith Heidegger Moroder (vice presidente/addetta ai media)

Cooptate
– Hilde Pernter Schaller
– Luise Prossliner

Consulenti scientifici
– Prof. Marco Trabucchi (Presidente)
– Dr. Christian Wenter
– Dr. Albert March
– Helga Meister
– Dr. Martina Kosta

Comitato degli esperti 2019

da sin. Hilde Schaller (D), Luise Prossliner (D),Franco Gaggia (CE), Rupert Waldner (CE), Edith Moroder (D), Monika Kripp (CE), Robert Peer (CE), Oswald Mayr (CE), Ulrike Hilber (CE), Paula Mair (CE), Ulrich Seitz (Presidente), Adolf Engl (CE), Cornelia Ebner (CE), Barbara Plagg (CE), Markus Falk (CE), Loris Alberghini (CE), Helga Koler (D), Alexander Kritzinger (CE), Paul Zingerle (CE) Hannes Mussak (CE).

Non sono presenti nella foto: Marco Trabucchi, Matteo Bonvicini, Federico Fava, Marta von Wohlgemuth (tutti CE).

D=Direttivo, CE=Comitato Esperti)

Comitato direttivo 2013 – 2016

Presidente
Prof. Dr. Marco Trabucchi

Membri
– Dr. Günther Donà (Coordinatore)
– Dr. Arch. Loris Alberghini
– Helmuth Ohnewein
– Helga Bauer Koler
– Mimma Battisti Bonelli
– Dr. Edith Heidegger Moroder

Consulenti scientifici
– Dr. Albert March
– Dr. Christian Wenter
– Helga Meister

Consulenza psicologica e supervisione
– Dr. Martina Kosta

Addetta stampa
– Dr. Edith Moroder

Conferenze su Demenza / Alzheimer su richiesta

Conferenze sulla demenza
A richiesta, ASAA organizza appuntamenti informativi sulla demenza. Volete approfondire il tema o qualche aspetto particolare nella vostra località o nella vostra zona? Non importa se appartenete a enti di formazione sociale, a gruppi di auto mutuo aiuto, a circoli di amici, a istituzioni o a gruppi di interessati: se intendete organizzare una relazione, le presentazione di un film, una lettura pubblica con discussione – ASAA propone conferenze di diverso tipo soprattutto per familiari che assistono i congiunti malati nonché per volontari impegnati nei servizi per anziani.

Argomenti

Smemoratezza o Alzheimer? Ciò che noi tutti dovremmo sapere sulle demenze
La malattia, sintomi premonitori, il rapporto con gli ammalati, quali aiuti per i familiari, Alzheimer, una sfida per la nostra società

Cos’è l’Alzheimer? Cosa è una demenza?
I primi sintomi, come si manifesta la malattia, il lavoro di cura, riconoscere i propri limiti, accettare aiuti esterni.

Le scarpe in frigorifero?
Incontro dibattito sul tema della demenza.

Il mio incontro con la malattia di Alzheimer
Un familiare racconta la propria esperienza.

Diagnosi Alzheimer – cosa fare?
Presentazione della breve guida per familiari pubblicata da ASAA.

Vivere con un ammalato di demenza
Consigli pratici per la vita quotidiana.

Vivere con l’Alzheimer – ma non da soli!
ASAA si presenta.

L’alimentazione della persona anziana
Prevenzione, alimentazione e demenza, consigli per familiari.

Prendersi cura è compito delle donne – o no?
Informazione e conoscenza della malattia, un grande aiuto, riconoscere i propri limiti e i sintomi di burn out, accettare aiuti esterni.

“Großeltern – Nonni” di Nicole Scherg (Film, 30 min.)
In un film di 30 minuti con sottotitoli in italiano la regista racconta la vita di tutti i giorni dei propri nonni che è segnata dalla malattia della demenza del nonno.

Come diventare soci?

5 per mille

Le donazioni sono detraibili per il 35 % nella dichiarazione dei redditi.