Articolo nel giornale Alto Adige, giovedì 21 novembre 2019